lunedì 19 maggio 2014

Details of design: Pumi



Proprio ieri pomeriggio, camminando per il centro, sono stata rapita da queste meraviglie esposte all’interno di una vetrina, e che avevo scorto per la prima volta l’anno scorso  visitando il centro storico di Polignano a Mare .Queste, che all’epoca definii in modo molto semplicistico delle “pigne di ceramica”, erano appoggiate lungo gli angoli dei balconi delle abitazioni, dei terrazzi e delle finestre, decorando l’affaccio in modo caratteristico, festoso e decisamente colorato. Detto ciò, la curiosità insita in me non ha potuto fare a meno di cercare materiale ed informazioni su questi oggetti estremamente particolari ed altamente  decorativi, giungendo alla conclusione che  le “pigne” da me chiamate si denominano Pumi o “Pumo dè fiure”, cioè boccioli di fiore.
Sono dei boccioli di ceramica colorata che, come suddetto, hanno il compito di decorare gli affacci delle abitazioni dei borghi pugliesi: “La forma dei pumi in ceramica attinge a quella dei boccioli che stanno per schiudersi e per far sfiorire una nuova vita. Infatti i pumi sono simbolo di prosperità e di fecondità ma anche di castità, di immortalità e di resurrezione, ma nella cultura popolare meridionale hanno anche funzione apotropaica e propiziano buon auspicio in difesa del male. Il colore predominante è il giallo ocra per il bocciolo e il verde rame per le foglie, ma spesse volte si trovano anche pumi con tonalità cromatiche molto variegate e con decori policromi. Così facendo il pumo acquista anche un significato distintivo della famiglia che occupa la residenza storica. E come se diventasse lo stemma araldico della famiglia, solo che anziché essere in pietra è in ceramica policroma.....per saperne di più"

Voi cosa ne pensate? 

Madeleine.

















Nessun commento :

Posta un commento