mercoledì 27 settembre 2017

Ricominciare


Settembre è arrivato...e a giudicare dal giorno di pubblicazione, direi anche finito.

Non sarà certo il primo blog nel quale leggerete che settembre è sempre un po' così, il vero gennaio dell'anno, quel mese nel quale riponiamo i nostri buoni propositi, le promesse per un anno ricco di cose da fare, posti da vedere, wishlist da depennare e ristoranti da provare. Fatto di inizi in cui ci sei tu e tuoi desideri, la nuova planner e le stabilo colorate. Il mese della manica lunga, delle Oxford ai piedi e dei foulard appallottolati nella borsa perché "non si sa mai", di Parigi sognata ad occhi aperti, dell'uscita dell'ultimo volume della saga dei Cazalet, e della pelle d'oca alla prima folata di tramontana.

Questi mesi sono stati particolari, densi di amare emozioni, auto-sconfitte e prese di coscienza, di insicurezze che ti avvolgono stringendoti in un abbraccio sgradito e sogni che sembrano scivolarti via come acqua tra le dita. Ma anche di progetti avviati e decisioni importanti, di voglia di scoprire cosa c'è al di là delle proprie paure e voglia di credere che forse un posto nel mondo esiste anche per gli insicuri come me. Voglia di dar voce alla propria voce, alle idee e, magari, un nome ed un cognome a queste parole. Credere in se stessi dovrebbe essere una materia da insegnare a scuola sin dalle elementari, perché nella vita non serve altro che questo per arrivare.

Questo mese non mi perderò in liste di cose da fare, diete da iniziare o cose da programmare.
Da questo mese voglio solo imparare a non ascoltare le mie insicurezze ma a dar concretezza ai miei progetti, e lasciare questa "sala d'attesa" dove, per troppo tempo, ho voluto abitare.


Madeleine

Nessun commento :

Posta un commento